Home > Comunicazioni Dirigenti Scolastici > E-collaboration a scuola e no MOOC Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, Politecnico di Milano

E-collaboration a scuola e no MOOC Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, Politecnico di Milano

MOC gratuito, Iscrizioni: entro 15 aprile 2020, Erogazione: 17 marzo – 30 giugno, Ore di studio: 50 ore, Modalità: autoapprendimento

Docenti: Matteo Uggeri, Aldo Torrebruno
Costo: gratuito
Iscrizioni: entro 15 aprile 2020
Erogazione: 17 marzo – 30 giugno
Ore di studio: 50 ore
Modalità: autoapprendimento

DOL MOOC è la proposta del laboratorio HOC del Politecnico di Milano nell’ambito del programma di formazione online Master online in tecnologie per la didattica – DOL dedicato all’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica.

La modalità di erogazione sfrutta le potenzialità dell’apprendimento in rete e risponde in maniera immediata alla richiesta di una formazione che si adatti ad ogni esigenza di luogo, orario e tempi di apprendimento.

PER ISCRIVERSI

Il corso è aperto ai docenti e a chiunque abbia interesse per l’argomento trattato.

Per partecipare è necessario compilare la richiesta di registrazione al link: https://forms.gle/8zSTemZG5jFRtta5A

Una volta effettuata la registrazione, il partecipante riceverà (a partire dal 17 marzo, ogni lunedì) una comunicazione via mail con le credenziali di accesso alla piattaforma.

MODALITÀ DI EROGAZIONE

Il corso viene erogato in autoapprendimento tramite piattaforma elearning Moodle alla quale ciascun partecipante può accedere in assoluta autonomia per scaricare i materiali (dispensa, tutorial, articoli. È disponibile, inoltre, un forum tematico di discussione (automoderato) in cui confrontarsi con i colleghi, discutere dei materiali forniti e dell’attività da svolgere, in un ambiente di apprendimento collaborativo.

DESCRIZIONE DEL CORSO

Che cosa resta dell’e-learning dopo la presunta rivoluzione del cosiddetto Web 2.0 e dopo che anche l’enfasi sulle reti sociali in quanto tali sta lasciando il posto a scenari più fluidi e meno facilmente definibili? Con ogni probabilità, i modelli tradizionalmente utilizzati per impostare e gestire progetti di insegnamento e apprendimento in rete dovranno essere ripensati, tenendo conto di vari fattori concomitanti. Prima di tutto, si dovrà cercare di considerare e approfondire di più le complesse relazioni tra processi di apprendimento formali, apprendimento informale e condivisione sociale che possono intersecarsi in ogni progetto, andando oltre certe tipiche rigidità, come la percezione della centralità delle soluzioni tecnologiche o della strutturazione dei contenuti. In secondo luogo, si dovranno esplorare e valorizzare nuovi profili di formatori, legati al potenziamento di competenze più sofisticate e alla definizione di atteggiamenti più discreti e più “situati” rispetto ai bisogni reali dei discenti. Infine, si dovrà cercare di identificare meglio le relazioni di equilibrio tra le diverse dimensioni in gioco, assumendo la metafora del “cloud computing” come occasione per immaginare i processi formativi come una sorta di sincronizzazione personalizzata di forme dirette e indirette di costruzione, disseminazione, condivisione e collocazione  della conoscenza nei contesti in cui si rivela consistente e utile rispetto a necessità o istanze specifiche. La seconda parte del modulo riflette, invece, sulla possibilità ormai concreta di estendere la didattica al di fuori del contesto scolastico in senso stretto. Dopo una breve rassegna delle principali tecnologie mobili attualmente presenti sul mercato, vengono presentati alcuni servizi web dedicati alla didattica  collaborativa e illustrate alcune best practice ed esperienze significative.

MATERIALE CORSO

  • Dispense
  • Materialiintegrativi (slideshow, articoli, siti web, software, ecc)
  • Forumdi discussione

ATTIVITÀ

È disponibile una traccia di attività ma non è prevista una verifica dell’apprendimento sui contenuti del modulo.

RICONOSCIMENTO DEL CORSO

Quanti hanno consegnato l’attività prevista, al termine del corso, riceveranno un attestato di partecipazione.

Chi è interessato potrà successivamente richiedere la valutazione della propria attività pratica e il riconoscimento del modulo completato per l’immatricolazione al Master Online in tecnologie per la didattica (www.dol.polimi.it).

Allegato

E-collaboration_sillabo
Filename : e-collaboration_sillabo.pdf (208 KB)
Etichetta :